Mal di testa, continue perdite di sangue dal naso, dolori allo stomaco: per mesi il povero Ralph si è chiesto cosa gli stesse accadendo, per mesi ha temuto che si fosse ammalato. In verità ha scoperto che quei sintomi erano stati causati da sua moglie, che pian piano lo stava avvelenando: il diabolico piano di Andrea Heming tuttavia è stato bloccato prima che fosse troppo tardi e ora la donna sarebbe dietro le sbarre di un carcere del Nevada se dal 2015 non si fosse data a una fuga lasciando il Paese e andando a vivere in Messico.

Due anni fa Andrea ha iniziato ad avvelenare il cibo del marito: gli inquirenti, in particolare, hanno scoperto che tutte le mattine la donna metteva acido borico, una sostanza chimica usata come insetticida, nella colazione di Ralph. Come se non bastasse la polizia ha trovate tracce di veleno anche in bevande energetiche e persino nella panna, di cui l'uomo era ghiotto. Un avvelenamento lentissimo di cui fortunatamente Ralph si è accorto, denunciando la moglie. Messa alle strette, Andrea è stata costretta a confessare. "Non volevo ucciderlo – ha detto agli investigatori – Volevo dargli problemi, quel tanto che bastava, per evitare che avesse un'erezione". Già, perché a quanto pare la donna avrebbe tentato di uccidere il marito, colpevole solo di voler fare sesso di tanto in tanto. "Sono rimasto molto sorpreso – ha commentato Ralph – Pensavo avessimo un sistema migliore per tenere traccia dei delinquenti. Non posso credere che mi abbia fatto questo. Per otto mesi ho continuato ad avere crampi allo stomaco e stavo sempre male. Poi, quando ho capito il perché, mi sono ricordato di un aneddoto che Andrea mi aveva raccontato: mi disse che aveva fatto l'assistente di volo e una volta, per sedare un passeggero indisciplinato, mise del sedativo nel suo drink. Tutto questo è incredibile".