UPDATE: Samantha Cristoforetti tranquilizza. Anche la nostra astronauta Samantha Cristoforetti via Twitter fa sapere che a bordo dell'Iss è tutto a posto. "Grazie a tutti, stiamo tutti bene qui nel segmento russo e siamo al sicuro" ha scritto l'astronauta. L'equipaggio della stazione spaziale internazionale per precauzione è ancora rinchiuso nel segmento russo dell'Iss in attesa delle verifiche, ma secondo il centro spaziale Nasa di Houston a bordo non c'è nessuna perdita di materiale nonostante le segnalazioni dei sensori. Per i tecnici a terra sicuramente si è trattato di un falso positivo e ora stanno analizzando tutti i dati per capire cosa non abbia funzionato a bordo facendo scattare la procedura di emergenza.

UPDATE: Forse falso allarme dei sensori- A bordo dell'Iss sono stati attivati per precauzione i sistemi di emergenza per la generazione di ossigeno, ma la situazione sembra sotto controllo e gli astronauti che hanno tolto le apparecchiature di respirazione sono al sicuro. Per il momento però ancora non è stata accertata quale sia l'origine della perdita rilevata dai sensori e a questo punto il centro di controllo Usa di Houston ha ipotizzato che si tratti solo di un problema ai sensori che stanno dando falsi allarmi. Il centro di controllo spaziale statunitense infatti è in contatto costante con gli astronauti a bordo e con il centro russo responsabile dei controlli e sta collaborando a risolvere il problema segnalato. A sostegno della tesi di un problema ai sensori vi è anche la segnalazione di un allarme incendio prontamente smentito dagli astronauti a bordo che lo hanno classificato come falso positivo perché non hanno riscontrato né fiamme, né fumo né odori.

Da alcuni minuti sulla stazione spaziale internazionale ISS è allarme generale per una possibile contaminazione dell'aria. Lo riporta il sito astronautinews.it, secondo il quale l'emergenza sarebbe scattata per una perdita di ammoniaca bordo, una sostanza altamente pericolosa e usata per il raffreddamento dei vari sistemi. Sempre secondo quanto racconta il sito, dopo l'allarme l’equipaggio dell'Iss, tra cui la nostra astronauta Samantha Cristoforetti, ha avviato le procedure di emergenza indossando dispositivi per la respirazione e chiudendo il portello di collegamento fra la sezione internazionale della ISS e quella russa, isolandosi in quest’ultima. Attualmente sono in corso le analisi dell'aria a bordo nei diversi moduli e gli accertamenti per capire la provenienza della perdita. Il centro di controllo spaziale russo di Mosca attualmente sta coordinando la situazione. Secondo le prime informazioni, gli esperti russi dopo essersi assicurati delle buone condizioni dell’equipaggio della stazione spaziale internazionale hanno confermato che la situazione è “off-nominal” ma comunque sotto controllo. Dopo una serie di manovre, infatti, la situazione sta poco a poco tornando alla normalità.