Una donna romena di 37 anni, Claudia Tolu, è morta nel cuore della notte investita da un’auto lungo la A26. Il cadavere è stato ritrovato sulla Genova-Gravellona Toce, in direzione Gravellona, tra i caselli di Casale Monferrato Nord e Sud. La donna, residente ad Aosta, stava percorrendo a piedi quella strada dopo essere scesa dall’auto del marito con cui aveva litigato. A investirla e ucciderla è stato un automobilista di 67 anni, residente ad Alessandria, che ha riferito di essersela trovata di fronte dopo una curva. “Me la sono trovata di fronte, non ho potuto fare nulla per evitarla”, ha detto l’automobilista alla Polstrada. L’uomo è indagato per omicidio colposo e anche il marito della vittima, un italiano di 47 anni, risulta indagato per concorso in omicidio colposo. L’uomo, sotto choc, è stato portato in ospedale ad Aosta.

Il litigio in auto mentre tornavano a casa ad Aosta – Marito e moglie, secondo la ricostruzione di polizia stradale di Alessandria e squadra mobile di Aosta, avevano trascorso la serata a Poirino, nel Torinese. In auto, mentre tornavano a casa ad Aosta, avrebbero litigato e così la donna è scesa dall'auto e si è messa a camminare lungo la corsia di emergenza. La 37enne avrebbe percorso a piedi una ventina di chilometri prima dell'incidente mortale. La polizia stradale intervenuta all’alba sul luogo dell’incidente insieme al 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna. La salma della 37enne è stata portata alle camere mortuarie di Casale Monferrato in attesa dell’autopsia.