"Il preavviso dello sciopero dei piloti di Air France dall'11 al 14 giugno è stato mantenuto". La conferma dei tre sindacati dei piloti dopo il fallimento dei negoziati con i vertici del gruppo rende davvero incandescente la situazione in Francia ad un giorno dal fischio d'inizio degli Europei di calcio. Raccolta rifiuti, trasporti e altri servizi pubblici continuano a funzionare a singhiozzo in diverse città, a seguito delle roventi proteste contro il Jobs Act. La bozza d'accordo della direzione dell'azienda di trasporti per mettere la parola fine al conflitto che agita la compagnia aerea negli ultimi mesi è stata rifiutata dalle parti sociali. Non c'è stata "nessuna proposta" – hanno spiegato – che permetta di revocare lo sciopero.

Già ieri la direzione di Air France aveva informato ieri che oggi avrebbe annunciato già le "prime cancellazioni dei voli" a causa dello sciopero tramite l'invio di "sms ai passeggeri". Preoccupato il premier Valls, che ora pretende spiegazioni in vista i "dell'eventuale impatto dello sciopero sugli europei di calcio". E da parte sua, la Uefa, vuole assicurarsi che la compagnia di bandiera transalpina “potrà portare in Francia tutti gli arbitri" dei match della competizione, scrive Le Monde. "Rovinando la feste per gli Europei di calcio, si rovina l'immagine della Francia", ha incalzato il ministro dello Sport Patrice Kanner, invitando gli scioperanti "alla ragione". Il ministro dell'Ambiente ed ex compagna del presidente Francois Hollande, Segolene Royal, ha dichiarato che "la gente vuole che le cose tornino alla normalità e che si ponga fine al caos" nei trasporti e nella raccolta dell'immondizia perché "non è normale per un Paese moderno essere costantemente paralizzato".

Nel frattempo, anche a Roma si annunciano difficoltà per i trasporti. Lunedì 13 giugno infatti, dalle 20,30 a mezzanotte e trenta, il trasporto pubblico nella Capitale sarà a rischio per lo sciopero indetto tra i lavoratori Atac dal sindacato Ugl. In quell’ora la nazionale italiana gioca il suo match agli Euro 2016 contro il Belgio, come sottolinea la "bacheca pubblica" online "Romafaschifo".