Malta deve dire addio ad uno dei simboli della bellezza naturale dell'Isola nel Mediterraneo e meta insostituibile per milioni di turisti ogni anno. La famosa "Finestra azzurra" sul mare infatti è improvvisamente crollata nelle scorse ore inghiottita per sempre dall'acqua. Ad annunciare l'inatteso crollo, nella mattinata di mercoledì, è stato lo stesso primo ministro maltese, Joseph Muscat, in un tweet in cui ha pubblicato anche la foto del panorama della zona ormai stravolto. "Il sito da cui si poteva ammirare il Tieqa tad-Dwejra" ha scritto il Premier ricordando il nome con cui a malta era nota la "Finestra azzurra" e aggiungendo: "È straziante".

A provocare il crollo sarebbe stato il maltempo che da giorni ha imperversato in tuta l'area con piogge e vento fortissimo che congiuntamente hanno eroso la roccia. La "Finestra azzurra" infatti era un arco naturale fatto di roccia calcarea formatosi nel corso dei decenni nella baia di Dwejra,  a Gozo, la seconda isola dell'arcipelago delle Isole Calipsee. Era diventato ormai uno dei luoghi naturali più riconoscibili in Europa e aveva fatto da sfondo anche ad alcune riprese della famosa serie tv Games of Thrones. Essendo divenuta  meta di turismo era diventata anche zona dove praticare cliff-jumping, il salto in mare dalla scogliera.

"C'era un grande mare in tempesta sotto la Finestra azzurra quando è avvenuto il crollo" ha dichiarato un testimone  al Times of Malta spiegando che a roccia è sprofondata intorno a 9.40. "I rapporti commissionati nel corso degli anni sulllo stao del scogliera avevano già indicato che questo punto sarebbe stato duramente colpito dalla inevitabile corrosione naturale. Quel triste giorno è arrivato", ha spiegato invece il premier Muscat. "Questo è un giorno triste per Malta. Abbiamo appena perso un'icona della bellezza naturale del nostro paese " ha scritto invece il leader dell'opposizione che, come tanti altri sui social, ha voluto ricordare lo scenario.