10:46

A Milano raduno per Hitler: nazisti in arrivo da tutta Europa

Un raduno di oltre duemila neonazisti è previsto questa sera a Milano. La polizia è allertata.

A Milano raduno per Hitler: nazisti in arrivo da tutta Europa.

Un capannone alle porte di Milano, una decina di band neonaziste, alcune internazionali: gruppoi musicali xenofobi e violenti in arrivo da Germania, Inghilterra e Stati Uniti; decine di formazioni italiane note per per le loro canzoni colme di incitamento ai pestaggi e alla superiorità razziale; citazioni di Mussolini, Hitler e dei gerarchi del regime; centinaia di naziskin provenienti da tutte le regioni d’Italia e da tutta Europa. Un mix di xenofobi e fautori del nazismo che si riunirà stasera a Rogoredo, zona industriale di Milano, a due passi dalla fermata della metropolitana di Porto di Mare.

Sarà uno dei più importanti raduni neonazisti degli ultimi anni, con una stima di oltre 2mila persone. Lo scopo degli organizzatori è quello di raccogliere fondi a sostegno delle spese processuali (fatti del ‘93, operazione “Runa”) per i camerati di Azione Skinhead, il gruppo nato nel 1990 dalla fusione tra gli skin milanesi e il nucleo più radicale degli ultrà Boys SAN dell’Inter.

A partire dalle 18 le band si alterneranno sul palco, l’indirizzo e il luogo esatto della manifestazione verranno comunicati ai partecipanti solo all’ultimo, via sms e per evitare problemi di ordine pubblico, dagli organizzatori. Sulla falsa riga di quanto successo il 20 aprile scorso, giorno dell’anniversario della nascita di Adolf Hitler, quando a Malnate, vicino a Varese, 700 neonazisti animarono una festa organizzata dalla Comunità militante dei Dodici Raggi nei locali (di proprietà di Ferrovie Nord) gestiti dall’associazione culturale filoleghista “I nostar radis”.

In scaletta ci sono i milanesi Corona Ferrea e Adl 122, i varesotti Garrota e i trentini Linea Ostile. Al raduno dovrebbe prendere parte anche una delegazione del Ku Klux Klan americano attiva in Europa. “Informazione & politica per lo skinhead” è scritto sulle locandine diffuse su Facebook (dove sono state raccolte le prenotazioni) e tra i siti della destra estrema. Sotto l’invito e il programma della serata, due numeri di telefono (italiano-inglese-spagnolot-edesco) attivi a partire da ieri. Gli agenti della Digos si sono attivati da giorni per raccogliere informazioni sull’happening di Rogoredo e per scongiurare eventuali problemi di ordine pubblico legati a contromanifestazioni da parte degli antagonisti dei centri sociali. Controlli e misure di sicurezza sono stati predisposti per tutta la giornata nella zona compresa tra San Donato e Rogoredo: non solo nei pressi del capannone affittato dai naziskin ma anche in corrispondenza degli assi delle tangenziali. Il meeting point per i partecipanti è stato fissato all’uscita San Donato della tangenziale Est dalle 15 in avanti. Il flusso di macchine e caravan proseguirà poi verso l’area dove si terrà il concerto.

Pronta la riposta del PD tramite le parole di Emanuele Fiano: “Chiederò personalmente al Ministro dell’Interno e Prefetto di Milano di intervenire per impedire il meeting previsto questa sera a Milano in zona Rogoredo di numerosi gruppi neonazisti italiani e non solo. Si stanno moltiplicando senza sosta eventi come questo, sia con la partecipazione di band musicali che no. Nell’occasione del raduno, nell’aprile scorso, vicino a Varese, centinaia di attivisti neo nazi festeggiarono il compleanno di Hitler. Questa sera a Milano è prevista la partecipazione di numerosi gruppi musicali i cui testi propagandano il peggior razzismo e odio contro immigrati, gay ed ebrei. Lunedì stesso depositerò un’interrogazione urgente per capire come mai vengano concessi i permessi per questo tipo d’iniziative”.

Pisapia. Secca anche la reazionei di Pisapia su Facebook: “Oggi alle porte di Milano si ripropone l’inaccettabile presenza di una manifestazione di chiaro stampo neo-nazista, fatto questa volta maggiormente grave e inquietante data la sua annunciata dimensione internazionale”.

commenta
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE