Ha ucciso in strada un amico 20enne  registrando col telefono i lamenti del giovane agonizzante e pubblicando poi tutto su snapchat per vantarsene. Il macabro episodio nella città di Escondido, nello stato della California, dove il 19enne Salvador Alejandro Sanchez è stato arrestato dalla polizia e ritenuto responsabile di omicidio di primo grado nella morte del 20enne Maithem Alfuraiji. Agli agenti il 19enne ha confessato di essere ossessionato dal film Fast & Furious e di aver seguito il motto del Fim "Ride or Die" , "Corri o muori".

Secondo la polizia tutto sarebbe nato dopo un tranquillo pomeriggio che i due stavano trascorrendo insieme bevendo alcol e fumando marijuana in un parco pubblico. Dopo aver parlottato per un po' il 19enne avrebbe sfidato l'amico ad una lotta dicendosi sicuro di poter vincere. Il 19enne ha accettato credendo ad una prova senza conseguenze ma il 19enne faceva sul  serio e ha innescato una lotta fino alla morte.

A un certo punto durante l'attacco, Sanchez ha fatto una registrazione audio che ha inviato su Snapchat in cui si sente Alfuraiji piangere mentre il 19enne vantandosi della vittoria dice: "Dici perché stai piangendo" e "Dici che cosa hai fatto". Sanchez, interrogato dagli investigatori, ha spiegato che avrebbe lasciato andare via l'amico se questi non avesse accettato la sfida ma una volta in lotta si doveva arrivare fino alla fine.